Recensione: IO SONO LEGGENDA

Recensione del film Io sono Leggenda, one man movie dai toni apocalittici.




TITOLO ORIGINALE: I am Legend

NAZIONE: Usa

ANNO: 2007

REGISTA: Francis Lawrence

INTERPRETI PRINCIPALI: Will Smith, Salli Richardson, Willow Smith, Alice Braga, Dash Mihok, Charlie Tahan, Emma Thompson (non accreditata)

GENERE: Fantascienza, Thriller, Azione

DURATA: 101 min (1h41min), Colore

SINOSSI: Un virus ha ucciso la maggior parte degli esseri umani, alcune persone infette si trasformano in zombie famelici di sangue, ipersesibili alla luce del sole. Sono rare le persone immuni al virus. Una di queste è Robert Neville (Will Smith), l'unico sopravissuto di New York e forse della terra. Robert è costantemente impegnato alla ricerca di un siero che potrebbe salvare l'umanità.

RECENSIONE: Come tutti sanno l'ossatura portante di un film si divide in tre parti: inizio, sviluppo e finale. Un ottimo film deve coinvolgere e stimolare lo spettatore in tutte le sue parti. "Io sono leggenda" ha raggiunto il suo obiettivo per 2/3. Il film, basato sull'omonimo romanzo di Richard Matheson, parte benissimo. Spiazza ed emoziona la New York piena di vegetazione e di animali selvaggi. Per quasi tutta la prima parte il regista ci fa vivere la vita del protagonista: la solitudine in una metropoli, i dialoghi con Sam (il cane) e la paranoia che sfocia in pazzia. Will Smith in questo è stato emozionante e credibile. Non manca, poi, la suspance che in alcuni momenti raggiunge livelli altissimi. Ma non lasciamoci andare a facili entusiasmi. Il film, quando giunge nell'ultimo terzo, inizia a presentare delle lacune di sceneggiatura in funzione alla spettacolarità e alla adrenalina. Quando l'azione cresce la qualità s'abbassa diventando un film d'intrattenimento con la "I" maiuscola. Si giunge all'apoteosi della mediocrità con il deludente finale. Tralasciando il fatto che ormai i film con protagonista Will Smith siano diventati una vetrina commerciale per sponsor e finanziatori (si veda anche "Io, Robot") e che si stravolgano romanzi per le propie esigenze di sceneggiatura, "Io sono leggenda" dimostra, purtroppo solo in parte, che si possono produrre dei bei film pur seguendo le ferree leggi dello show-business (che si focalizzano più sul profitto che sulla valenza artistica di un film). Come già detto il finale non è all'altezza del resto del film, lo è però il suo finale alternativo. Nonostate tutto è un buon prodotto a cui non manca nulla: thriller, suspance, azione, dramma e sentimento. Da questo punto di vista è un prodotto completo, con alti e bassi.

CURIOSITA':  (da Internet)
- Ha un finale alternativo (a mio avviso migliore) consultabile qui.

- Nel 2011 uscirà un prequel, sempre con Will Smith. yourmovies.com

CONSIGLI: Da vedere al buio sgranocchiando dei pop corn.

IN UNA PAROLA: Hollywoodiano

GIUDIZIO 6 e mezzo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...